Il Paese pi√Ļ innovativo dell‚Äôanno √® la Svizzera, sorpassando colossi come USA, Israele, Finlandia, Germania, Paesi Bassi, Svezia, Giappone, Singapore e Danimarca. Questi sono i dati che emergono dal Global competitiveness report del World Economic Forum.

Come fa tanta innovazione a star dentro uno Stato così piccolo? Perché l’ha coltivata per anni. In vetta per ricerca e innovazione, la Svizzera ha accumulato un numero significativo di pubblicazioni scientifiche, di domande di brevetto e premi Nobel. Tutto questo, non è nato per caso. Piuttosto, è la conseguenza di precise scelte lungimiranti e vincenti portate avanti dal Paese, che fanno capo ad un modello relativamente semplice e solido, che produce risultati qualitativi e quantitativi.

 

svizzera

 

Come funziona il Sistema Nazionale d’Innovazione (SNI) in Svizzera

L’innovazione √® uno dei pilastri fondamentali dello sviluppo economico attuale e, negli ultimi anni, gli Stati hanno svolto un ruolo essenziale nel costruire e rafforzare i propri Sistemi Nazionali d’Innovazione, che possono slanciare il grado di produttivit√† e della qualit√† del lavoro.

Il SNI¬† √® “la rete delle Istituzioni del settore pubblico e privato, le cui azioni avviano, integrano, modificano e diffondono le nuove tecnologie” (Freeman, 1987).¬† Dalla seconda met√† degli anni Ottanta, √® utilizzato come sistema d’analisi semplice ed interattivo¬†ed √® composto da da una serie di elementi che interagiscono nella produzione, diffusione e utilizzo delle nuove conoscenze nell’ambito di uno Stato.

In dettaglio, il sistema svizzero è basato sulla separazione di competenze tra il settore pubblico e privato. Il primo sostiene la ricerca del sistema universitario e il secondo è costituito principalmente da grandi unità di ricerca di imprese multinazionali. Rispetto agli altri Paesi occidentali, in Svizzera manca un finanziamento pubblico diretto per la ricerca applicata, intrapresa dalle aziende, perché è direttamente lo Stato che finanzia la ricerca.

Le agenzie statali svizzere atte ad incoraggiare l’innovazione sono relativamente poche perch√© la politica di promozione dell’innovazione √® intesa come sussidiaria a quella dell’economia privata. Infatti, nei settori non espressamente attribuiti allo Stato, la responsabilit√† delle decisioni in materia d’innovazione √® lasciata alle imprese private. Se confrontata con gli altri Paesi, inoltre, la Svizzera utilizza meno la promozione dell’innovazione per temi specifici.

Il Parlamento svizzero, i Cantoni e l’esecutivo federale riconoscono il triduo Formazione, Ricerca ed Innovazione come il pilastro della societ√† elvetica e dell’economia, basata sulla diffusione del sapere e dello sfruttamento del saper fare. In sostanza, in Svizzera il SNI √®¬† centrato sulle imprese, mentre il sistema della ricerca di base √® incentrato sulle Universit√† pubbliche. Lo Stato interviene nei settori dove ha un esplicito mandato costituzionale e limita i suoi interventi in ambiti molto precisi, stimolando la diffusione del sapere e dell’innovazione.

Per questo il binomio Stato-impresa in Svizzera funziona: i loro limiti d’azione sono ben definiti e i governi hanno incentivato lo sviluppo di rapporti incessanti tra impresa e universit√†, senza scontri.

 

 

La Svizzera e le startup

La Svizzera è uno dei Paesi con le migliori condizioni per la creazione di una startup.

Ad oggi, ci sono circa 400 imprese a rapida crescita ogni 10.000 abitanti e le startup contribuiscono in modo rilevante nella creazione di posti di lavoro e nella diffusione di tecnologie innovative. Tuttavia, il capitale di rischio necessario alle startup √® ancora debole e la maggior parte dei fondi d’investimento in Venture Capital provengono dall’estero.

Nel 2017, secondo il rapporto Swiss Venture Capital Report, le startup elvetiche sono riuscite a raccogliere investimenti per 909 milioni di franchi svizzeri che sono stati distribuiti su 151 operazioni.

Tuttavia, creare una startup in Svizzera non √® ancora un’attrattiva forte per i giovani. Infatti,¬†a quota delle costituzioni aziendali √® infatti inferiore alla media fondamentalmente perch√© solo poche persone diventano imprenditori per necessit√†, visto il basso tasso di disoccupazione e le buone prospettive di guadagno in numerosi settori professionali.

 

Per avere uno sguardo pi√Ļ completo sulla condizione che ha portato la Svizzera in vetta alle statistiche dell’innovazione, noi di Custodi di Successo vi suggeriamo l’intera analisi di si Laura Maffei su startupbusiness.it.

 

 

Fonte:
startupbusiness.it
Rielaborato da Custodi di Successo

Tag:, , ,