Le piccole medie imprese credono nella ripresa: dopo aver superato agli anni di crisi, durante i quali sono state costrette a ridurre il personale, sono tornate ad assumere. Lo dimostra un‚Äôindagine di Adnkronos condotta su un campione di pi√Ļ di 1.000 imprese con meno di 50 addetti, operanti sul territorio nazionale. Una PMI su tre (in termini assoluti, il 37%) √® convinta di poter aumentare il numero dei propri dipendenti nel corso del prossimo anno.

Il miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro italiano nel settore delle piccole e medie imprese si evidenzia anche nel livello dei licenziamenti: scende al 10% del numero di imprese che sono costrette a licenziare.

 

2017: LA RINASCITA DELLE PMI

L’Italia delle nuove imprese sta rifiorendo. Nascono nuove attivit√†, con un trend in via di consolidamento di mese in mese e diminuiscono le imprese che falliscono. Nei primi mesi del 2017 sono nate 209.000 imprese, secondo i dati Infocamere elaborati dall’Adnkronos, in particolare:

  • 28.000 a giugno
  • 35.000 a maggio
  • 30.000 ad aprile
  • 42.000 a marzo
  • 39.000 a febbraio
  • 35.000 a gennaio

Per l’intero anno, le prospettive confermano questo trend.¬†A¬†dicembre, infatti, si prevede la nascita¬†di 418.000 nuove piccole medie imprese. Rispetto agli anni precedenti, i dati sono incoraggianti: nel 2016 le nuove PMI¬†sono state 363.000 e nel 2015 sono state 372.000.

 

Anche sul fronte delle procedure concorsuali aperte i trend sono simili: nei primi mesi del 2017 ne sono state aperte 5850:

  • 1.000 a giugno
  • 1.050 a maggio
  • 950 ad aprile
  • 1.100 a marzo
  • 950 a febbraio
  • 800 a gennaio

La proiezione per l’intero anno √® positiva: a dicembre, caleranno a 11.700, rispetto alle 13.000 del 2016 e alle 14.000 del 2015.

 

Nel frattempo, diminuiscono le imprese che stanno portando i libri in tribunale. Nel periodo aprile-giugno 2017, secondo i dati Unioncamere-Infocamere, sono fallite 3.008 imprese, contro le 3.537 del relativo periodo del 2016. Percentualmente, la frenata è stata del 15% e conferma i dati dello scorso anno, quando si era già registrata una flessione del 3% rispetto al 2015.

 

Questi numeri ci fanno ben sperare in una ripresa che si fa via via pi√Ļ vicina. Un segnale positivo anche per l’universo delle startup, a cui noi di Custodi di Successo auguriamo un buon cammino verso l’innovazione e il successo!

 

Fonte:
adnkronos.com
Rielaborato da Custodi di Successo

Tag: