Pensiamoci un attimo: quanti sono gli animali da compagnia che vivono nelle nostre case? Più di 60 milioni, in Italia e 200 milioni in Europa. Quanto può costare il loro benessere? 2 miliardi, solo per la loro alimentazione e, dagli ultimi dati, la spesa sanitaria risparmiata grazie al miglior stile di vita indotto dalla presenza in casa di un animale domestico è pari a 4 miliardi (fonte: X Rapporto Assalco-Zoomark).

 

dati-pet
fonte: ilsole24ore.com, Rapporto Assalco-Zoomark 2017

IL MERCATO
Il 2016 si è chiuso con un giro d’affari di 1,97 miliardi di euro, con una crescita annuale del 2,7% e 559.200 tonnellate commercializzate di prodotti alimentari per animali (+1,3% rispetto all’anno precedente). Gli animali da compagnia per eccellenza sono i 7,5 milioni di gatti che abitano le case degli italiani e che coprono il 53,2% del mercato, seguiti dai 7 milioni di cani, 12,9 milioni di uccellini, 1,8 milioni di roditori e 1,3 milioni di rettili. In totale, 60 milioni di pet, secondo le stime di Euromonitor: 1 animale per italiano. Oltre al business del settore food, vanno aggiunti i 150 milioni di euro generati dalla vendita di accessori e lettiere, che hanno subito una crescita doppia rispetto a quella alimentare.

 

pet
fonte: ilsole24ore.com, Rapporto Assalco-Zoomark 2017

 

IL RUOLO SOCIALE
Gli animali danno valore alla quotidianità. Questo è quello che emerge dagli ultimi studi scientifici relativi alle funzioni affettive dei pet. L’88% dei proprietari di animali e il 70% dell’opinione pubblica è convinta che cani e gatti siano dei membri della famiglia a tutti gli effetti e l’Associazione nazionale medici veterinari italiani conferma che i proprietari over 65 di animali sono aumentati dal 21,5% al 23,7% in 7 anni e, nel caso dei single, dall’8,4% all’11,1%. Che cambiamenti portano gli animali nelle famiglie? Una riduzione della spesa sanitaria, un miglioramento dello stile di vita e una riduzione delle malattie (18 giorni di assenze scolastiche in meno ogni anno).

 

COSA POSSONO FARE LE STARTUP
Senza dubbio, questo business è particolarmente interessante per l’applicazione di progetti innovativi. Dall’alimentazione, al miglioramento della vita degli animali, dal divertimento alla salute.
Per le startup, questo settore può rivelarsi intrigante, stimolante e divertente e noi auguriamo a tutte loro una buona strada verso il successo!

 

Fonte:
ilsole24ore.com
Rielaborato da Custodi di Successo

 

 

Tag: