Saper scegliere le persone giuste da inserire nel proprio team non è solamente importante, è vitale. Basti pensare che il 99% delle startup fallisce entro un anno dalla sua fondazione e tra le principali cause, al terzo posto troviamo proprio il team sbagliato. (fonte: Badenoch & Clark).

 

Scegliere una risorsa: non è una cosa da poco

Uno studio dello Startup Observatory’s Voice conferma che solamente il 15% delle aziende si dice soddisfatto dopo aver scelto un candidato, mentre il 45% resta deluso dalle performance della persona e il 45% sostiene di aver interrotto la ricerca perchè non riesce a trovare la persona giusta.

Soprattutto, è una questione di costi. Si stima che una campagna di recruiting inefficace costa all’azienda tra i 30.000 e i 60.000 euro, a causa del tempo impiegato per la ricerca, la sua formazione, gli obiettivi mancati, il negativo impatto sul team e il tempo usato per trovare una nuova risorsa.

Di conseguenza, meglio evitare gli errori. Ecco i più comuni:

  • Assenza di una divisione HR strutturata e di una pianificazione
  • Eccessivo focus sull’attitudine del candidato e non sulla sua reale esperienza lavorativa pregressa
  • Eccessivo utilizzo del passaparola e dei social network

Una campagna di recruiting efficace richiede, infatti, l’uso di canali complementari tra loro, una rosa minima di 40 candidati e una tempistica di 3 settimane per lo screening, le interviste telefoniche, i colloqui e la verifica delle referenze.

recruiting

 

Scegliere una risorsa: le prime 5 che devi assumere

All’interno di un team è essenziale la presenza di diversi profili, con talenti e predisposizioni differenti. È l’equilibrio che si crea nella relazione tra queste persone che diventa la base per il successo della startup. Vediamole brevemente:

  • Il creativo: è colui che fa partire la scintilla, che concepisce l’idea, che accende la miccia
  • Orientato ai dettagli: traduce l’idea del creativo in azione concreta, raccoglie ed organizza le informazioni
  • Orientao ai processi: assicura che l’azione venga svolta nel metodo più corretto ed efficace
  • Il costrutture: costruisce tecnicamente il prodotto
  • L’impaziente orientato alla deadline: non proprio simpatico, è attento che tutto avvenga nei tempi previsti

 

Con questi paragrafi, noi di Custodi di Successo ci auguriamo di avervi fornito degli spunti su cui riflettere per migliorare le dinamiche presenti nel vostro team, che vi possono aiutare a raggiungere il successo!

 

Fonte:
startupbusiness.it
Rielaborato da Custodi di Successo

Tag:,